MAGAZZENO STORICO VERBANESE

... a partire da un'idea di Giovanni Andrea Binda (1803-1874)
Copertina Autore Pubblicazione Editore Anno
Giuseppe Benaglio (a cura di Roberto Bellosta) La Verità Smascherata. Dignità e venture di 398 famiglie nobili lombarde, piemontesi, ticinesi e d’altre terre e città d’Italia nei ranghi del patriziato milanese tra XIV e XVIII secolo secondo il manoscritto del 1716-19

Volume in 4.to di pp. 174 con ill. in b/n n.t. ISBN 978-88-904502-0-4

Magazzeno Storico Verbanese Germignaga, 2009
Prezzo di copertina 38 EUR Acquista libro 38 EUR
(ancora 20 copie disponibile per la vendita)

Grande interesse ha sempre avuto in passato, e desta ancora ai nostri giorni, la riscoperta della storia della propria famiglia, la curiosità sulle origini del proprio nome e la ricerca di antenati più o meno illustri. Ancora meglio quando, dalle ricerche, emerga almeno un… “quarto di nobiltà”. L’appartenenza alla ristretta e privilegiata cerchia nobiliare comportava però un tempo il rispetto di certe regole: era ad esempio escluso al nobile l’esercizio di qualunque tipo di attività economica, in base al principio della “viltà del guadagno” e della demonizzazione delle cosiddette “arti mechaniche”. Non ovunque però tale assunto era accettato senza condizioni: come in Lombardia, dove numerose famiglie nobili avevano le proprie origini – e basavano in gran parte le proprie fortune economiche – nella mercatura e nelle attività imprenditoriali, senza per questo vergognarsene, anzi rivendicando talvolta con orgoglio la natura delle proprie radici. Di fronte alle normative e alle rigidità del sistema che garantiva l’accesso entro i ranghi del patriziato, nelle mani dei suoi stessi organi collegiali come il Collegio dei Giureconsulti, tali origini potevano essere tuttavia fonte di contestazioni e imbarazzo. Quella delle origini imprenditoriali e mercantili di gran parte della nobiltà lombarda era una verità scomoda, ma una verità che non doveva essere taciuta: rivelare questa verità fu l’obiettivo che si propose l’autore della verità smascherata. Smascherata perché, come risulta fin dalle prime righe del testo, destinata ad abbattere il tenace pregiudizio che impediva al mercante di accedere alla nobiltà, riferendo in maniera lucida e impietosa le origini mercantili e borghesi, in alcuni casi addirittura umili e modeste, di molte famiglie nobili. In questo modo, nelle sintetiche e talora lapidarie schede dedicate alle varie casate comparivano non soltanto i quarti di nobiltà, ma le precise tracce delle fortune e delle ricchezze alle origini di tale nobiltà, con numerosi esempi di rapidi quanto ambigui percorsi di ascesa sociale e, talvolta, addirittura aspetti scandalistici, come affermava, inorridito, lo storico Felice Calvi ancora alla fine dell’Ottocento.

Indice

Premessa, di Carlo Alessandro Pisoni (p. 7)
Introduzione, di Roberto Bellosta (p. 11)
La verità smascherata (p. 37)
A i lettori (p. 38)
Indice delle famiglie (p. 41)
Schede delle famiglie (p. 45)
Repertorio delle opere a stampa citate nel testo, di Roberto Bellosta (p. 135)
Repertorio delle fonti citate nel testo, di Roberto Bellosta (p. 147)

Richiesta pubblicazioni

Soci, sostenitorie simpatizzanti del MSV possono richiederne via e-mail di acquisirne copie (finché ve ne sia disponibilità) a loro riservate a condizioni di favore, ai seguenti indirizzi:

Verranno comunicate la disponibilità dei titoli richiesti e le modalità per l'acquisizione dei desiderata.

Suggeriamo di voler indicare un indirizzo di e-mail e un recapito telefonico a cui riferirsi per la risposta: essa sarà più sollecita!

 

MSV sponsor

  • banner Comune di Cannero Riviera
  • banner Comunità Montana Valli del Verbano
  • banner Fondazione Cariplo
  • banner Laica Cioccolati – Arona
  • banner Litografia Stephan
  • banner Luigi Guffanti 1876 Formaggi per Tradizione
  • banner Navigazione Isole Borromee