MAGAZZENO STORICO VERBANESE

... a partire da un'idea di Giovanni Andrea Binda (1803-1874)
24 March 2015 - 24 October 2015

L’avevano capito tutti, a partire da quel cardinale di Milano, il Monti, che già nel 1639 (quando ancora non esisteva che un piccolo palazzotto di pochissime stanze e un minimo accenno di “giardino di casa”) si affrettava a rispondere positivamente all’invito del conte Carlo III Borromeo: lui, il cardinale che aveva una poderosa quadreria, paragonabile […]

http://www.isoleborromee.it

L’avevano capito tutti, a partire da quel cardinale di Milano, il Monti, che già nel 1639 (quando ancora non esisteva che un piccolo palazzotto di pochissime stanze e un minimo accenno di “giardino di casa”) si affrettava a rispondere positivamente all’invito del conte Carlo III Borromeo: lui, il cardinale che aveva una poderosa quadreria, paragonabile a quella dell’altro arcivescovo di Milano amante dell’arte – viene da sé: un altro Borromeo, Federico III, il Borromeo dell’Ambrosiana – lui, dicevamo, venne in visita all’Isabella nel 1639, aprendo una secolare stagione di omaggi alle Isole Incantate.

Non poteva esser diversamente. Emozionante la vista delle isole, che diventavano  punto obbligato nel Il Grand Tour e nella pittura di veduta nei domini Borromeo: da Gaspar Van Wittel a Luigi Ashton, secondo il criterio ben formulato dalla mostra che – curata da Alessandro Morandotti con la collaborazione di non poche istituzioni pubbliche e private italiane, prosegue fino al 25 ottobre.

Allestita nella sala maggiore dell’Isola Bella, quella che è cardine (completato nel 1954 sui disegni originali degli anni ’80 del Seicento di Carlo Fontana) la curatissima esposizione è la prima di una serie di iniziative volute dal principe Vitaliano XI Borromeo Arese tese a proporre una nuova lettura – moderna e però nel solco rispettoso della tradizione culturale di famiglia – degli aspetti poco noti e delle ricchezze delle raccolte artistiche borromee. Non mancano opere solitamente non esposte nel percorso di visita delle Isole, o documenti provenienti dai depositi archivistici.

La mostra permette di approfondire la storia delle Isole Borromee, mettendo a confronto dipinti, disegni, incisioni e testimonianze letterarie tra fine XVII e metà del XIX secolo. E per molto che è esposto, commuove pensare a quanto i numerosi illustri turisti si hanno lasciato come ricordo, che man mano viene riscoperto ora: come la firma di Hemingway, o di Louise May Alcott, di Ulysses Grant, Filippo Palizzi, Giuseppe Garibaldi, o di Richard Wagner, di Emile Gallé… o più semplicemente di tanti altri oscuri e meno famosi turisti dimenticati dal tempo ma restati stregati per sempre da queste isole… incantate.

Info www.isoleborromee.it

Eventi e Manifestazioni passate

L'archivio completo degli eventi organizzati e/o sponsorizzati dal Magazzeno Storico Verbanese. Scopri tutte le nostre attività per non perderti le prossime.

Archivio Eventi 2021

Archivio Eventi 2020

Archivio Eventi 2019

Archivio Eventi 2018

Archivio Eventi 2017

Archivio Eventi 2016

Archivio Eventi 2015

Archivio Eventi 2014

Archivio Eventi 2013

Vai all'Archivio degli eventi fino al 2012

 

MSV sponsor

  • banner Comune di Cannero Riviera
  • banner Comunità Montana Valli del Verbano
  • banner Fondazione Cariplo
  • banner Laica Cioccolati – Arona
  • banner Litografia Stephan
  • banner Luigi Guffanti 1876 Formaggi per Tradizione
  • banner Navigazione Isole Borromee